L’Arte Rigenerativa nello Spirito dell’EurAsia

Domenica, 11 Dicembre 2016,
Il ProgettoReStArt – L'Arte Rigenerativa nello Spirito dell'EurAsia, presentato il primo dicembre al Ministero degli Affari Esteri, è una iniziativa che nasce dall'esperienza di generazioni dedicate all'arte e alla cultura, promossa dal gruppo della Fondazione Rosini Gutman, impegnata nella promozione di progetti innovativi anche a sostegno dell'economia e dell'industria. L'iniziativa mira a realizzare dei "Cantieri dell'Arte" (mostre, istallazioni, spettacoli, attività formative) nei Paesi asiatici che partecipano all'ASEM. La presentazione di ReStArt, introdotta dal Direttore Generale per la promozione del Sistema Paese, Vincenzo De Luca, è accompagnata dall'esposizione di alcune opere di artisti contemporanei che si caratterizzano per il loro impatto rigenerativo e di valorizzazione degli spazi urbani. Alla presentazione hanno parteciperanno esperti del settore e critici d'arte, esponenti delle università italiane e giornalisti. Di estrema importanza è il ruolo che la cultura e la creatività italiana possono giocare in questo contesto in cui l'arte, l'innovazione e la sostenibilità si fondono per creare un unicum che rappresenta un punto di riferimento a livello globale, partendo dalle tradizione e proiettandosi nel futuro con una visione ben precisa. Le arti devono costituire uno strumento di coesione e di avvicinamento tra i popoli e culture. Gianfranco Rosini, direttore generale della Fondazione Rosini Gutman usa la parola rigenerare per dare enfasi all'opportunità di utilizzare delle opere d'arte per riqualificare zone delle città abbandonate e lasciate al degrado. Laddove non è possibile costruire, allora si possono collocare grandi installazioni per ridare vita e vivacità a quelle aree buie e desolate. L'arte e al cultura devono essere interpretate come strumento per creare legami anche commerciali e stringere accordi finanziarie economici e industriali. Esiste anche un altro bel progetto per trasformare gli scarti di plastica e altri materiali in opere d'arte per ridare vita a materiali che comunque verrebbero scartati e inceneriti. Renzo Ricci,presidente del consorzio International Building Construction è convinto che Restart è un progetto etico che permette di creare legarmi, rapporti e quindi opportunità. L'are è un mezzo internazionale che va verso qualcosa, creando un percorso che può essere articolato su più segmenti. Oggi è possibile trasformare la cultura in economia attraverso la ricerca e la sperimentazione. Il processo da seguire è quello della produzione, formazione e esposizione. Anche la Farnesina è impegnata a promuovere la cultura in modo integrato puntando a unire l'arte, la cucina, la formazione, la moda e il design. Oggi la parola chiave contaminazione. E in un mondo globalizzato al contaminazione deve avvenire anche tra culture per creare una base di relazioni non solo economiche e materiali ma che si basino anche su una profonda conoscenza culturale reciproca creando così un valore aggiunto impattante e benefico.

RECENSIONI ALTRI ARTICOLI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI