"Transiti Second Step"

25.09.21 , Eventi , Collaboratore Riflesso

 

Dopo la mostra inaugurale all'interno di Palazzo Lascaris a Torino nel 2019, promossa dal Consiglio regionale del Piemonte e dall'Associazione Maria Madre della Provvidenza Onlus, il progetto "Transiti", ideato e curato da Raffaella A. Caruso, giunge dal 26 settembre al 30 ottobre a Santo Stefano Belbo (Cn), ospite del ristorante stellato Guido da Costigliole del Relais San Maurizio e del suo patron Andrea Alciati, di cui sono noti l'amore per l'arte e la sensibilità sociale.

In esposizione, una trentina di opere donate da artisti di primo piano in ambito nazionale ed internazionale che, su invito della curatrice, si sono messi a disposizione della comunità, sostenendo le attività di AMMP Onlus tese a liberare dai bisogni primari le fasce più deboli della popolazione. AMMP Onlus infatti ha accolto nel 2018 l'istanza del maestro Antonio Ciarallo di farsi promotrice di mostre "etiche", che abbiano cioè nel progetto scientifico i valori cui essa si ispira, con l'intento di sostenere le proprie attività benefiche. "Transiti Second Step" va a sostenere specificamente e integralmente un progetto di aiuto internazionale.

L'esposizione si articola idealmente in tre sezioni: "Gli artisti del mondo" con opere di Juan Eugenio Ochoa, Josè Demetrio Peña, Graziano Pompili, Shinya Sakurai, Arjan Shehaj e Jorrit Tornquist, artisti che hanno vissuto sulla loro pelle l'esperienza dell'emigrazione, del sentirsi straniero, della discriminazione, del disagio, nati in aree ancora prive di alcune libertà; "Le scritture del mondo" con opere di Gianni Asdrubali, Ezio Bruno Caraceni, Marcello De Angelis, Feofeo, Reale Franco Frangi, Mimmo Iacopino, Giovanni Lombardini, Marco Nereo Rotelli, Mario Surbone, Telo e Caterina Tosoni, artisti che compiono una ricerca segnica particolare, vicina alla tematica di una moderna Torre di Babele, simbolo di nuove energie e auspicio di unione; "Transiti", con opere di Davide Benati, Max Bi, Dario Brevi, Amanda Chiarucci, Antonio Ciarallo, Paolo Conti, Erk14, Theo Gallino, Riccardo Gusmaroli, Pietro Iori, Umberto Mariani, Sandro Martini, Fernando Picenni e Teso, artisti che interpretano nel loro lavoro il passaggio come necessario momento di rinnovamento e spiritualità o che indagano il momento del passaggio in chiave astratta o figurativa.

Le opere sono presentate domenica 26 settembre nel corso di una serata su invito offerta da Andrea Alciati. Madrina dell'evento è Ludmilla Radchenko: l'artista russa infatti si unisce ai maestri di "Transiti", progetto per sua natura itinerante e in divenire, donando una propria opera ad AMMP Onlus.

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI