Unesco Giovani: uniti per lo sviluppo della cultura e la tutela del patrimonio

Mercoledì, 28 Giugno 2017,
Unesco Giovani: oltre 300 giovani volontari dai 20 ai 35 anni che, in tutta Italia, supportano le attività della Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco nel campo dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione. Stimolando la partecipazione attiva di altri giovani e della società civile, le rappresentanze regionali declinano sul territorio progetti nazionali, eventi divulgativi, nonché le iniziative promosse dalla sede centrale Unesco. Tra queste, la campagna #Unite4Heritage, lanciata con l'intento di promuovere la difesa del patrimonio culturale da distruzioni e saccheggi.  In tutta Italia, il 30 aprile Unesco Giovani ha celebrato l'International Jazz Day, quest'anno coniugando proprio jazz e patrimonio culturale: #jazz4heritage. Dopo il successo dello scorso anno, il comitato umbro ha rinnovato la collaborazione con la Fondazione Umbria Jazz e il Conservatorio "F. Morlacchi" per una giornata del jazz di grande intensità: in mattinata l’anteprima del bike tour estivo di Luca Aquino, trombettista e compositore jazz, per sostenere #unite4heritage. Una pedalata di emozioni con assoli di tromba tra luoghi simbolici e scorci mozzafiato da Assisi a Perugia, dove l'artista è stato accolto dai sindaci Andrea Romizi e Giuseppe Germani, che con l'occasione hanno rilanciato la candidatura di Perugia ed Orvieto quali città etrusche patrimonio dell’umanità. Nel pomeriggio, auditorium gremito e grande energia al Conservatorio, con il coordinamento di Mario Raja e Roberto Grisley e grazie ai concerti degli allievi delle classi jazz e dell'orchestra jazz. Poi gran finale nel cuore dell'acropoli con il ritmo del Tony Momrelle Quintet, che ha animato i tanti spettatori accorsi in piazza IV novembre. Altro impegno di Unesco Giovani Umbria, quello sul fronte educazione: a giugno volgerà infatti al termine "L'ecosistema "Umbria": l'integrazione sostenibile tra natura e cultura", il progetto educativo promosso dal comitato umbro nell'ambito del progetto nazionale Unesco Edu, avviato in tutte le regioni d'Italia con il sostegno del Miur. Avvalendosi anche della preziosa collaborazione di Arpa Umbria – Agenzia regionale per la protezione ambientale, il progetto sperimentale ha coinvolto 2 classi dell'Istituto Itet "A.Capitini" di Perugia. Obiettivo: leggere il paesaggio dell'acqua e il relativo patrimonio materiale e immateriale, con un approccio allo stesso tempo scientifico-naturalistico e storico-antropologico, evidenziando così l'importanza della sostenibilità. Per poter realmente entrare in relazione con il paesaggio, gli studenti hanno partecipato ad un percorso di formazione con esperienze sul campo in tre siti esemplari della regione: il suggestivo borgo di Rasiglia, l'Isola Polvese e il Tempietto (sito Unesco) e le Fonti del Clitunno. Non poteva mancare, all'interno del progetto, la celebrazione della Giornata Internazionale dell'Acqua promossa dall'Unesco, tenutasi a Rasiglia lo scorso 22 marzo.  La sez. Umbria del Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco è costituita da: Maria Elena Santagati, Angela Guerrieri, Irene Luzi, Federica Materazzo, Alessia Chiriatti, Michael Surace, Gabriele Andreani, Alessio Proietti, Elisa Laschi, Elisa Fiorucci, Marco Bacaro, Elisa Civiletti, Cristiano Croci, Sebastiano Torlini. Contatto email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI