"L'ordine di Santo Stefano e l’Umbria"

Martedì, 21 Marzo 2017,
Il giorno venerdì 24 marzo alle ore 17:00, a Perugia, nel splendido palazzo della Fondazione Marini Clarelli Santi, in via dei Priori 84, avrà luogo una conferenza dal titolo «L'ordine di Santo Stefano e l'Umbria». L'iniziativa, promossa dalla stessa Fondazione ospitante, sarà presieduta da Giovanna Giubbini, direttrice dell'Archivio di Stato di Perugia, nonché presidente della Fondazione Marini Clarelli Santi. A condurre la discussione vi saranno due personalità rilevanti nel campo della ricerca storica: Guido Panico, docente dell'Accademia di Santo Stefano e Filippo Orsini, direttore dell'Archivio Storico del comune di Todi. La conferenza tratterà i legami tra l’Umbria e l'antico ordine religioso e cavalleresco di Santo Stefano. L'ordine, fondato nel 1516 dall'allora Granduca di Toscana Cosimo I de' Medici, aveva come obiettivo la salvaguardia della fede e dei territori dei cristiani dalle invasioni ottomane. Ufficialmente fu istituzionalizzato solo nel 1562, con una bolla solenne da parte del papa Pio IV.L'intitolazione al primo martire cristiano sembra sia stata fatta in memoria della vittoria riportata sui francesi del maresciallo Pietro Strozzi contro Siena, il 2 agosto del 1554, giorno del martirio di S. Stefano. Secondo alcuni studiosi, invece, verrebbe ricordata un'altra vittoria, quella riportata il primo agosto del 1537 da Cosimo I a Montemurio.La prima sede dell'ordine fu a Portoferraio, sull'isola d'Elba, ma poco dopo fu trasferita a Pisa, in uno dei palazzi che dava sulla piazza dove tutt'oggi esiste una chiesa, detta per appunto «di Santo Stefano dei Cavalieri».Il successo dell'ordine fu notevole, tanto da estendersi anche fuori dai confini della Toscana, soprattutto nella vicina Umbria.Il come e attraverso quali metodologie l'ordine di Santo Stefano operò nella regione saranno temi affrontati dalla conferenza. Essendo stato fondato da un papa, l'ordine può essere soppresso solo da una bolla papale, ma ciò non è mai avvenuto. Dunque, anche quanto rimane oggi dell'ordine nella società moderna, nella declinazione di un'associazione pubblica di fedeli, sarà tema di discussione. L'ingresso alla conferenza è libero.Al suo termine i partecipanti sono invitati a prendere parte all'aperitivo. Per ulteriori informazioni: telefono 075 5734844/ cellulare 349 2861861. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.fondazionemariniclarellisanti.org Angelica R. Disca

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI