Rally Storico di Montecarlo

Domenica, 05 Febbraio 2017,
L’Automobile Club di Montecarlo organizza ogni anno tre eventi importanti: il Rally, il Rally Storico e il Gran Premio di F1, molto conosciuti a livello mondiale dagli appassionati e dagli amatori di questo settore. Il Rally Storico di Montecarlo quest’anno festeggia la sua ventesima edizione. Questo evento dà una notevole visibilità alle case automobilistiche che partecipano, perché le vetture vengono sottoposte e spinte al massimo in condizioni climatiche avverse e soprattutto in questo periodo dell’anno possono variare, e anche in una sola tappa si possono trovare l'asfalto asciutto o bagnato, il ghiaccio, o la neve. La capacità e l’intuizione del pilota nel decidere che tipo di pneumatici usare può influenzare il risultato di questa competizione. La manifestazione ha inizio il 25 gennaio con il First Concentration Run da Stoccolma, Glasgow e Lisbona. Un'altra opzione da Copenaghen il 26 gennaio, e infine i concorrenti possono scegliere Bad Homburg, Barcellona o Reims il 27 gennaio. I vari percorsi si riuniscono a Digne les Bains il 28 gennaio prima di passare a Saint André les Alpes - vicino alle spettacolari Gorges du Verdon.  La vera gara prende il via con la prima sezione regolare con il percorso “Entrevaux - Val de Chalvagne – Entrevaux” e l’ascensione del Col de Félines (930m), per poi arrivare a fine giornata nel Principato di Monaco. La manifestazione riprenderà alle sei del mattino il 29 gennaio, con l'inizio delle classificazioni. Il primo test della manifestazione sono il Col de Corobin (1211m) e Chaudon Norante-Digne les Bains. Segue un altro test leggendario - Thoard-Sisteron, reso famoso per le condizioni eternamente complesse del Col de Fontbelle (1304m).  Dopo una battuta d'arresto di fronte al Municipio di Sisteron, i concorrenti si dirigono verso il vicino Parco Naturale Baronnies Provençales per Orpierre-Laborel-Saint André de Rosans, che è un altro percorso conosciuto dai concorrenti abituali. L’ultima sezione di gara del giorno è Vassieux en Vercors-Saint Jean en Royans attraverso il Col de L'Echarasson (1146m). Si riparte da dall'Ardèche il 30 gennaio per passare da Croze-Saint Julien du Gua-Antraigues sur Volane e la competizione prosegue con Burzet-Le Chambon. A Saint Agrève i concorrenti si riposano una mezza giornata con la consueta degustazione di prodotti locali. A differenza del 2016, la competizione rimane quest’anno in Ardèche, con la corsa attraverso Saint Pierre sur Doux-Col du Buisson per terminare a Lamastre-Gilhoc sur-Ormèze Plats e infine a Tournon sur Rhône (Quai Farconnet). Martedì 31 gennaio segna il ritorno al Col de L'Echarasson (1146m) - La Cime du Mas, per passare poi nella regione di Drôme Provenzale (Saint Nazaire le Désert-la Motte Chalancon e il test leggendario Verclause-Laborel-Eygalayes per arrivare alla Turbie (Place Neuve). La tappa finale si svolge in notturna e inizia a Monaco con due prove impegnative: Luceram-Lantosque nella valle della Vésubie e La Bollène Vésubie-Moulinet-Sospel, che comprende il celebre Col de Turini (1604m). I partecipanti ancora in gara dopo questo faticoso itinerario raggiungono il Port Hercule di Monaco per decretare il vincitore. Il ventesimo Rally Storico di Montecarlo si conclude il primo febbraio con la premiazione e l’elegante serata di gala che si svolgerà alla Salle des Etoiles dello Sporting Club.

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI