Luxury Summit: il vero lusso è il made in Italy

Martedì, 14 Luglio 2015,
Sono state oltre mille le persone che hanno partecipato alla settima edizione del Luxury Summit. Tra loro addetti ai lavori, personalità di spicco del sistema moda-lusso e studenti della Business School del Sole24ore. Il 10 e 11 giugno la Sede del Gruppo 24 Ore a Milano è stata teatro di un susseguirsi di protagonisti dei settori moda, lusso e lifestyle. Esclusività, made in Italy e artigianalità: questi gli elementi chiave del dibattito con approfondite analisi sulle strategie di investimento per la crescita nei mercati internazionali e sulle nuove frontiere offerte dall’evoluzione digitale. Numerosi gli ospiti di questa edizione. Interviste one to one ai big del vero lusso: Michele Norsa, amministratore delegato di Salvatore Ferragamo; Toni Scervino, amministratore delegato di Ermanno Scervino; Gian Giacomo Ferraris, amministratore delegato di Gianni Versace; Antonio De Matteis, amministratore delegato di Kiton; Giuseppe Santoni, amministratore delegato di Santoni; Marco Pirone, amministratore delegato di Louis Vuitton Italia; Gabriele Aprea, presidente di Chantecler; Simone Pallesi, CEO di Castiglion del Bosco; Niko Romito, chef tristellato; Maurizio Zanella, presidente del Consorzio Franciacorta. Un'occasione di confronto sulle tematiche che rendono uniche le aziende del made in Italy, dalle opportunità e le regole per un reshoring di successo al lusso tailor made, dalle esigenze del consumatore alle dinamiche del business, dal lusso non convenzionale fino all’esclusività del servizio nel segmento degli hotels, del benessere e dell’enogastronomia.

RECENSIONI ALTRI ARTICOLI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI