Festival della danza a Cannes

Martedì, 29 Dicembre 2015,
Quest'anno si celebra un doppio evento, il ventesimo anniversario del Festival della danza di Cannes e la nuova direzione artistica affidata alla coreografa Brigitte Lefèvre. Sin dalla prima edizione l'evento ha attirato coreografi di fama internazionale, si sono esibiti danzatori e artisti e corpi di ballo di tutte le nazionalità. Tante le nuove compagnie innovatrici nella danza contemporanea, di tutte le tendenze e dell'hip-hop. Brigitte Lefèvre, ex danzatrice, coreografa e regista di danza del Teatro dell'Opéra di Parigi, assume per la prima volta la direzione artistica di un Festival ed è stata nominata per prendersi cura del cartellone delle edizioni 2015 e 2017. "Sono sensibile alle opere che metto in cartellone e per questo sento il desiderio di condividerle. Un Festival, come quello di Cannes, è anche un raduno, festoso se possibile, che dà a ciascuno la possibilità di completare la sua visione della danza scegliendo gli spettacoli dal cartellone, oppure partecipando a degli incontri, a delle prove aperte al pubblico, a dei momenti di riflessione". Ha lasciato la Direzione della Danza dell'Opéra de Paris e dice di essere entusiasta di presentare la danza in tutta la sua diversità, e aggiunge "La danza possiede oggi un'enorme potenzialità e io amo l'arte coreografica in tutte le sue forme. Spero di poter attirare diversi tipi di pubblico, di far loro scoprire nuovi creatori, estetiche diverse. Ci sono così tanti artisti che propongono visioni particolari ed ognuno di loro può incontrare un pubblico da conquistare. Una programmazione" fa notare Mme Lefèvre "è un gesto artistico, con la sua fragilità, con i suoi rischi. Ma a me piace l'audacia e bisogna accettare di affrontarla. Mi sembra fondamentale presentare grandi compagnie, ma anche forme più sorprendenti. Esistono così tanti modi di amare la danza". Per il 20° anniversario la nuova direttrice ha già in mente un cartellone celebrativo: "Per me, un Festival, vuol dire tessere una cartografia affinché la danza si coniughi al plurale, mantenendo comunque la sensazione viva di tutti quegli artisti venuti a Cannes da più di vent'anni, quei grandi personaggi che hanno reso possibile questo appuntamento tra la città e la danza".

RECENSIONI ALTRI ARTICOLI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI