Il Perugia ferma il Cagliari sullo 0-0

Mercoledì, 28 Ottobre 2015,
Per la decima giornata di serie B il Perugia affronta il Cagliari al Renato Curi. Sarà interessante vedere come la miglior difesa del campionato affronterà il miglior attacco, quello sardo appunto. Il Cagliari insegue la testa del campionato che, senza troppe esotazioni, dichiara di voler vincere. Il Perugia, con 10 punti, si ritrova nella parte medio-bassa della classifica e vuole dare una svolta al proprio cammino. - PRIMO TEMPO - La Prima parte di gara è di stampo rossoblu: prima Melchiorri tira debolmente dopo aver sfruttato un retropassaggio errato di Belmonte e poi al 12' Farias si presenta solo davanti a Rosati ma la scelta di un piatto rasoterra non sorprende il portiere biancorosso, che con destrezza salva il risultato. Il Perugia ci mette un po' a controbilanciare la superiorità territoriale dei sardi e solo al 41' si fa vedere dalle parti di Storari: un tiro di Ardemagni si stampa sul palo dopo essere stato deviato. C'è tempo ancora per un'azione pericolosa: il tiro ravvicinato di Joao Pedro viene sventata di piede da Rosati. - SECONDO TEMPO -  La ripresa è caratterizzata da un aumento dell'agonismo a scapito della precisione. Con il passare dei minuti le due squadre si allungano e ricorrono con più frequenza al lancio lungo. Le uniche azioni pericolose nello specchio della porta sono un tiro dalla distanza di Fossati che Rosati neutralizza in due tempi e due conclusioni di Volta e Parigini che non inpensieriscono Storari. L'ultimo sussulto per i tifosi di casa arriva a tre minuti dalla fine, quando il subentrato Giannetti conclude alto di un soffio. Per il Perugia arriva il quinto 0-0 della stagione e si prolunga il digiuno da reti segnate, ormai tale dalla prima giornata di campionato, giornata in cui arrivò l'ultimo successo casalingo contro il Como. Da segnalare tra i grifoni la buona prestazione del rientrante Zebli, classe '97. L'allenatore del Perugia Bisoli vede il bicchiere mezzo pieno e con fiducia si rimette al lavoro per migliorare quanto meno la fase realizzativa.

RECENSIONI ALTRI ARTICOLI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI