Selezione libri

Giovedì, 22 Maggio 2014,
Ombretta Ciurnelli narra poeticamente la città vissuta in molteplici aspetti: ne descrive le case, i vicoli, le porte, i negozi, le scale, finanche le prospettive luminose nelle diverse stagioni. É una città in collina con un po' di verde attorno, il verde che caratterizza le campagne umbre. E allora, mentre leggerete La città del vento, immaginate di seguire il vento che soffia in essa, esploratela. Si viaggerà senza meta, percependo appena 'l fiaton del temp nton rispir del vento. Quello che la poetessa umbra scrive è un autentico omaggio alla letteratura poetica dialettale per la ricercatezza del vocabolo esatto, per la musicalità, per l'armonia. E quand'anche non ce ne fossimo accorti, questa poesia nel suo genere anela alla conservazione di una cultura letteraria che va estinguendosi. Edizioni Cofine. Claudio Lattanzi nel suo libro pone l'attenzione su come “La mafia in Umbria” sia diventata un terreno di colonizzazione da parte delle principali organizzazioni mafiose del paese. A sostegno delle sua tesi l'autore fa notare che l'Umbria è una regione dove si vive bene, lontana dalle vie di comunicazione e perfetta per nascondersi. Inoltre la società non apprende totalmente le sottili depravazioni sociali del sistema mafioso ed è così che l'Umbria è diventata una regione perfetta per riciclare cospicui capitali sporchi. I clan che sono alla ricerca di nuovi mercati sbarcano in Umbria, facilitati da una più  favorevole  organizzazione  rispetto al sud. La mafia, che sia la 'Ndrangheta, la Camorra o Cosa Nostra, cerca di pilotare gli appalti non solo attraverso il controllo delle aziende e ma anche attraverso l'infiltrazione politica; non regola i conti con la violenza ma si infiltra nel tessuto economico e fa impresa, secondo una formula già vista nelle regioni del nord Italia. Edizioni Intermedia. Costanza Bondi e Viviana Picchiarelli sono le curatrici della raccolta di racconti in cui la principale protagonista è l'ironia. E, ironia della sorte, il genere del nome è femminile, forse a conferma del fatto che in questa disciplina sono loro le vere dominatrici. Diciotto autrici che si cimentano in ventisei racconti sulle tematiche più disparate: si va dall'amore alla vendetta, dalla politica alle differenze di genere. Ma in un libro in cui l'ironia detta legge, è inevitabile affrontare alcuni argomenti tanto cari all'universo femminile: i figli, il tempo che passa e lascia i segni sul corpo, le faccende casalinghe. Nelle “Vene Vorticose” si affronta tutto ciò con allegria e leggerezza per trasformarlo in arte. Si legge che l'ironia è un modo intelligente di essere seri, allora come non si potrebbe esserne d'accordo? Con l'ironia si denunciano i vizi e si esaltano le virtù, proprio come avviene in questo libro. Bertoni Editore.

LIFESTYLE ALTRI ARTICOLI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI