Film d'autore in Umbria: Benigni, Sordi e Argento

Martedì, 02 Aprile 2013,
É con immensa soddisfazione che annunciamo la nascita di una nuova rubrica interamente dedicata al cinema. Ma non al cinema tout-court o a quello che settimanalmente è presente nelle nostre sale cinematografiche: bensì quello che descrive il binomio Regione Umbria - mondo della settima arte. Di volta in volta verranno analizzati un titolo, un regista, un film o anche solamente un attore. Una ricerca approfondita sull'argomento ha portato a galla notizie, curiosità ed aneddoti che molti non si sarebbero mai immaginati. Se ormai è nota la collaborazione di Roberto Benigni con gli studi di Papigno, situati in una frazione del comune di Terni (oggi momentaneamente chiusi), nei quali ha effettuato le riprese dei celeberrimi "La vita è bella" e "Pinocchio", forse non tutti sanno che la nostra Regione ha rappresentato nel tempo un crocevia di personaggi ed artisti di altissimo spessore. Qualche nome? Da Alberto Sordi a Mickey Rourke, passando per Andrej Tarkovkij e Peter Sellers; persino il maestro del brivido Dario Argento ha girato nel cimitero monumentale di Perugia una sequenza del suo capolavoro "Profondo rosso". Oppure Orson Welles, indiscutibilmente uno dei più grandi registi della storia del cinema: esistono testimonianze di alcune riprese effettuate all'interno della Rocca Paolina, tra il 1949 e il 1952, per il film "Otello". Un fatto, questo, che non può che renderci ulteriormente fieri del bellissimo territorio in cui viviamo. Insomma, l'argomento è decisamente ricco e stimolante, e siamo certi che molte notizie non mancheranno di sorprendervi piacevolmente. In attesa di darvi appuntamento al prossimo numero per iniziare il nostro viaggio all'interno del Cinema in Umbria, non possiamo che consigliarvi un imprescindibile testo interamente dedicato a questo tema: "L'Umbria nel cinema – Tra demonio e santità" (Gramma Edizioni, 2005) del giornalista e critico cinematografico perugino Fabio Melelli.

LIFESTYLE ALTRI ARTICOLI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI