Sir Safety Perugia Volley: inizia la magia dell’A1

Lunedì, 01 Ottobre 2012,
Il sogno è diventato realtà. Lo storico traguardo è diventato realtà. Passione, sacrificio, voglia di vincere, umiltà, carattere e determinazione. Con questi ingredienti la Sir Safety Perugia volley è sbarcata con merito in A1 dopo due stagioni da incorniciare. Due anni fa il ripescaggio in A2, l'arrivo da Bastia a Perugia, una squadra costruita in tutta fretta e la conquista della permanenza nella categoria dopo una durissima lotta nei play-out. Quest anno la musica è cambiata. Con pianificazione e uomini giusti il presidente Sirci ha centrato il suo obiettivo. Portare i suoi nell'olimpo della pallavolo. "E' stata una soddisfazione enorme" ha detto il vulcanico patron dei Block Devils "Volevamo diventare la massima realtà della pallavolo perugina e ci siamo riusciti. Adesso aspettiamo di viverla alla grande". Da agosto i ragazzi della Sir torneranno ad allenarsi per prepararsi al meglio per lo storico esordio in A1. Il 7 ottobre prossimo, infatti, i bianconeri scenderanno in campo fuori casa contro Latina in una domenica che rimarrà indelebile nella storia del club. Ed è già tutto pronto. Riconfermato il grande coach Slobodan Kovac la società già da tempo ha chiuso il proprio roster tra rinnovi e nuovi arrivi. A disposizione del condottiero della Sir ci sono i due alzatori Van Harskamp e Daldello, i due opposti Tamburo ed Edgar, i tre centrali Semenzato, Alletti e Tomassetti, e quattro schiacciatori Vujevic, Petric, Schwarz e Van Rekom ed i due liberi Giovi e Pochini. Un gruppo che comprende alcuni atleti esperti e molti giovani di prospettiva che il tecnico bianconero cercherà di assemblare al meglio. Cinque i giocatori confermati dopo la grande vittoria dello scorso anno (Vujevic, Petric, Daldello, Tamburo e Tomassetti) e sette i nuovi acquisti fortemente voluti dalla società e dallo staff tecnico. "Sono felicissimo per questa nuova avventura che inizia in A1 alla guida della Sir" ha commentato il fortissimo coach Kovac "Abbiamo creato un gruppo molto interessante e credo che potremo essere una squadra ambiziosa , certamente diversa da quella dello scorso anno perché l'A1 è un'altra cosa e c'era naturalmente bisogno di cambiare qualcosa". Categoria nuova, squadra nuova ma stessa mentalità. "La Sir dovrà avere la mia mentalità che è quella di scendere in campo per cercare di vincere tutte le partite, anche se so benissimo che alle volte sarà estremamente difficile. La pallavolo non si fa a parole, quello che conta è il campo e lì vanno dimostrate le proprie qualità. Credo fermamente nel lavoro quotidiano e tutti i miei giocatori dovranno sudare per avere il loro posto in campo. Abbiamo la possibilità di avere molte scelte e soluzioni tattiche in tutti i ruoli e sono convinto che la concorrenza ci farà solo bene. Naturalmente in allenamento ci saranno delle valutazioni da fare, ma tutti devono avere un obiettivo importante nella loro testa e tutti sono certo che avranno la possibilità di dimostrare il loro valore".

LIFESTYLE ALTRI ARTICOLI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI