aaa

facebook iconyoutube iconinstagram icon rmc2
MILANO - MONTECARLO - MIAMI

“MITIKA - TEATRO E MITO NELLA CONTEMPORANEITÀ”

Ritorna “Mitika - Teatro e Mito nella contemporaneità”, che si avvale della direzione artistica di Carla Guido. Arrivata alla sua quarta edizione, la manifestazione si apre l’11 agosto e diventa itinerante. Il 2018 è infatti per “Mitika” l’anno dell’approdo nei palazzi, nei castelli, nei siti archeologici, nei boschi del Salento, luoghi dove il mito ha sempre abitato e diffuso il suo nobile messaggio. I cinque appuntamenti  di “Mitika” 2018, dunque, disseminano di coordinate celesti una terra già leggendaria come il Salento: a cominciare dal Palazzo baronale Severino Romano a Pisignano, frazione di Vernole, dove l’11 agosto, ad affermare il debutto della rassegna, è lo spettacolo “Icaro caduto”, di e con Gaetano Colella, per la regia di Enrico Messina. Uno spettacolo di forte impatto emotivo, acutamente ironico, che sottolinea il complesso e delicato rapporto che lega un padre a un figlio, e meglio ancora un figlio a un padre. Il 19 agosto “Mitika” è ospite del comune di Giuggianello nel giardino megalitico più bello della Puglia, in collaborazione con l’evento “Sulle tracce di Ercole” del Centro Cultura Sociale e di Ricerche Archeologiche Storiche e Ambientali. Qui la Compagnia “Aletheia Teatro” s'incammina insieme al pubblico verso il favoloso sito dei “Massi della Vecchia”, enormi blocchi di pietra viva da sempre legati a miti, storie, leggende e spiritualità. Il 31 agosto a Serrano, frazione di Carpignano, nel bosco dell’agriturismo “Lu Schiau”, la Compagnia “Aletheia Teatro”, per la regia di Antonio De Carlo, presenta invece “Le voci del Mito: percorso multisensoriale tra cibo, stelle e dei”: si gustano i cibi dell’antica Grecia, si conoscono i collegamenti astrologici tra il mito e le stelle con Leda Cesari e Dora Garzya e la parola si fa azione sui vari palcoscenici nel bosco. Il 14 settembre all’Home Theatre di Otranto è invece la volta di “Amore e Psiche”, da Apuleio, per la rivisitazione dell’“Incant’attrice” Daria Paoletta, che interpreta magistralmente il mito dando vita con grande ironia a una saga di personaggi che dividono l’Olimpo dalla Terra, le divinità dai mortali, per scoprire alla fine che gli uni assomigliano agli altri. Il 17 - 21 ottobre la manifestazione si conclude presso la Fondazione Palmieri di Lecce con un workshop teatrale dedicato ad Aristofane e finalizzato allo spettacolo “Donne a Parlamento”.