aaa

facebook iconyoutube iconinstagram icon rmc2
MILANO - MONTECARLO - MIAMI

FESTIVAL DELLE NAZIONI

50 candeline per il Festival delle Nazioni, che nell'edizione 2017 rende omaggio alla Germania. Dal 29 agosto al 9 settembre la manifestazione di Città di Castello dedica il suo cartellone alla cultura musicale tedesca dei primi decenni del Novecento, concludendo così il progetto triennale dedicato al contesto culturale del primo conflitto mondiale, avviato prima con l'Austria e poi proseguito con la Francia. Il repertorio sinfonico tedesco è al centro del ricco programma di quest'anno, che prevede diciannove eventi principali, contro i sedici della scorsa edizione. Ad inaugurare la manifestazione è l'Orchestra di Monaco di Baviera, con Henri Bonamy nella doppia veste di direttore e solista al pianoforte, sulle note dell'Ouverture dal Freischütz (Il franco cacciatore) di Weber. La rassegna si concentra poi su opere di Schubert, Mendelssohn, Bach, Beethoven, Brahms, Schumann, Strauss e altri grandi pilastri della musica tedesca. Tra gli ospiti in programma spiccano Ute Lemper, Michael Nyman, il Quartetto Prometeo, Peppe Servillo, Alexander Lonquich, Enrico Bronzi, Cristiana Morganti e Leonid Grin. In mezzo a tanto spettacolo, vi è per la prima volta il concorso nazionale "Alberto Burri" per gruppi giovanili di musica da camera, sabato 2 e domenica 3 settembre. Come da tradizione, infine, l'Orchestra della Toscana chiude il Festival delle Nazioni, esibendosi con l'esecuzione della Nona Sinfonia di Beethoven, assente dalla kermesse da anni.