aaa

facebook iconyoutube iconinstagram icon rmc2
MILANO - MONTECARLO - MIAMI

LA FIORITURA DI CASTELLUCCIO: LA NATURA CHE MODELLA E SUBLIMA IL PAESAGGIO

La Fiorita o Fioritura di Castelluccio di Norcia è uno spettacolo annuale imperdibile per chi ama la natura ed i suoi scenari; evento annuale oramai famoso in tutta Europa. Castelluccio di Norcia è un luogo magico e senza tempo che si trova nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini (a 1452 metri di altezza) e a una trentina di chilometri da Norcia, in Valnerina. Castelluccio si trova in cima a una collina, di fronte all’iconica bellezza del Monte Vettore e al centro di un altopiano, che si suddivide in 3 piani: Pian Grande; Pian Piccolo e Pian Perduto. La Fioritura dei Piani di Castelluccio è uno dei fenomeni più incantanti e complessi che la natura sia in grado di offrire. Secoli e secoli di isolamento e selezione delle specie hanno portato l’ambiente naturale ad esprimere la sua ricchezza di specie floreali in forme geometriche, tessiture di colori e un trionfo di sfaccettature cromatiche. Il fenomeno si condensa, almeno all’apparenza, in qualche settimana tra la fine di giugno e il mese di luglio. “Uno spettacolo per gli occhi e un benessere per l'anima. Un dipinto che ogni anno si rinnova, con gli stessi colori, ma mai la medesima composizione”. Così Benedetta, abitante della zona, definisce la fioritura. Benedetta lavora per una famiglia di commercianti di Castelluccio da 6 anni e, pur avendo assistito numerose volte alla straordinaria fioritura, ne rimane ancora oggi estasiata. Ne parla in questi termini: “Gli abitanti e gli operatori del posto cercano i primi toni di giallo accendersi che corrispondono alle colze selvatiche. È la manifestazione di inizio di questo fenomeno naturale meraviglioso. Lo spettacolo unico è poter ammirare l'evolversi diversa specie di erbe floreali che, giorno dopo giorno, dipingono progressivamente le vaste distese delle Piane di Castelluccio, nascendo in maniera spontanea grazie alla realtà fertile e naturale dei terreni, lavorati nella maniera agricola tradizionale con assenza di diserbanti e concimi chimici. A scaldare i terreni, ci pensa il rosso dei papaveri e a concludere questo meraviglioso ciclo naturale, a cavallo tra la fine di giugno e l'inizio di luglio, arriva il blu elegante dei fiordalisi”. Chiunque abbia la fortuna di poter assistere alla fioritura si accorge, infatti, che i 3 piani esplodono di colori, con tonalità che vanno dal giallo ocra al rosso, dal viola al bianco. Ad esempio è possibile ammirare genzianelle, papaveri, narcisi, violette, asfodeli, viola Eugeniae, trifogli, acetoselle e molte altri fiori ancora. Non solo un'apoteosi di colori ma anche un'esplosione di profumi inebrianti; tutti i sensi sono appagati dalla visione della fioritura. Chiunque abbia il desiderio di visitare i piani di Castelluccio in fiore deve ricordarer che la Festa della Fiorita avviene nella terza e nell'ultima domenica di Giugno, ma che non c'è un periodo migliore o peggiore per assistere alla Fioritura, né esiste un culmine della sua intensità di forme e colori. Ogni anno tutto è affidato all'andamento climatico della stagione. A seconda del periodo si possono ammirare più o meno specie, più o meno colori. Molteplici sono i fattori che determinano i momenti della fioritura: quanto abbia piovuto nei periodi invernale e primaverile; il periodo di esposizione al sole; l’esatto momento dell’anno in cui si avvenuta la semina delle lenticchie. Quello che è certo è che ogni specie floreale che sboccia diventa parte di unico, sconfinato e vibrante arazzo di strabiliante  bellezza naturale. www.castellucciodinorcia.it