Assisi e il Calendimaggio

Sabato, 12 Aprile 2014,
Nei primi giorni di maggio Assisi è tutta un fermento..adulti, giovani e fanciulli si danno un gran da fare per accogliere al meglio il ritorno della bella stagione. Calendimaggio, o cantar maggio, il nome della manifestazione; il rinnovarsi del ciclo della vita, l'oggetto delle celebrazioni. I primi segnali dell'arrivo della festa si notano già la settimana precedente l'evento: di giorno bandiere colorate sventolano da finestre e balconi attirando l'attenzione di turisti e locali, mentre al tramontar del sole, nella piazza della basilica di San Francesco, spettacoli da strada intrattengono i presenti. Alla tenzone partecipano le due contrade in cui è suddivisa la città, una denominata Nobilissima parte de Sopra, comprendente i Sestieri di Porta Moiano, S. Rufino e Porta Perlici, l'altra chiamata Magnifica parte de Sotto, costituita dai Sestieri di Porta San Giacomo, Porta San Francesco e Porta San Pietro. Al via ai festeggiamenti nel pomeriggio di giovedì 8 maggio: s'inizia con la "Benedizione dei Vessilli", per poi proseguire con "La consegna delle Chiavi", atto simbolico mediante il quale il Sindaco della città offre al Maestro de Campo la potestà giudiziaria per il periodo della manifestazione. Giunta la sera, i membri della parte di Sopra, rigorosamente in abiti d'epoca, rievocano momenti di vita quotidiana trecentesca lungo le vie cittadine. Il giorno successivo, a seguito di tre gare di forza e abilità, nello specifico il tiro della fune, la corsa con le tregge e il tiro con la balestra, alla Parte vincitrice di almeno due delle tre competizioni è riservato l'onore di eleggere Madonna Primavera. Al termine della giornata, la messa in scena di spaccati di vita medievale impegna la Parte di Sotto. La sfida si conclude sabato 10 maggio con una competizione canora; il primo brano, detto "di sfida", è comune, gli altri due sono liberamente scelti da ciascuno dei cori. Al termine delle esecuzioni, il Maestro di Campo assegna il Palio alla parte "che abbia raggiunto maggior lode nella cavalleresca contesa per lo saluto alla nascente Primavera". Ilaria Zannettino

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI