San Benedetto e i festeggiamenti a Norcia

Lunedì, 03 Marzo 2014,
"Alla luce splendente di codesta fiaccola possano, quanti incontrerete lungo le strade del vostro pellegrinaggio, sentirsi fratelli e comporre le ragioni dei dissidi e dei conflitti che fanno gli uomini nemici tra loro, e diventare capaci di perdono reciproco, di rispetto, di concordia e di collaborazione. Sia la vostra davvero la fiaccola della pace..". Poche semplici parole, pronunciate da un Papa prossimo alla santità, per riassumere il significato di una fiamma simbolo di amore e armonia. Accesa in terra straniera, giunge a Norcia la sera del 20 marzo, dando il via ai festeggiamenti in onore di San Benedetto; ad attenderla, nella piazza principale, il popolo tutto e numerosi ambasciatori di diversi Paesi europei. Le celebrazioni in onore del Santo, infatti, non si limitano a coinvolgere il territorio comunale, ma si caricano di significati e messaggi che da Norcia partono e si diffondono in tutto il continente, di cui Benedetto è Patrono. Il giorno seguente l'arrivo della fiaccola, le vie della città sono animate da un Corteo Storico, secondo le prescrizioni stabilite negli Statuti e nelle Riformanze comunali. Di fronte ai Consoli, al Capitano del Popolo, al clero e alle confraternite, ai trombettieri e ai tamburini, agli uomini delle Guaite con i loro Connestabili, ai membri delle Arti e ai rappresentanti dei Castelli limitrofi, il Cancelliere dà inizio alla pubblica lettura degli Statuti, dove è accuratamente trascritto tutto lo svolgimento della festa. Al termine del corteo, la città è chiamata a prender parte alla solenne funzione religiosa presieduta dal Vescovo, durante la quale viene esposto il reliquiario gotico di San Benedetto. Nel pomeriggio sacro e profano si alternano con grande equilibrio: dapprima le guaite si affrontano in un torneo di tiro alla balestra, dando vita a una sana competizione tra rioni cittadini; in seguito, la recita dei Vespri e la processione lungo le vie della città ripristinano quell'atmosfera serafica idonea conclusione di una così ieratica celebrazione. Ilaria Zannettino

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI