Otello: la celeberrima tragedia va in scena al Teatro Morlacchi

Domenica, 02 Febbraio 2014,
Otello è un dramma d'amore in cui il protagonista si trova preda di un sentimento tanto forte da fargli perdere il lume della ragione. Il protagonista è ovviamente Otello, un generale moro al servizio della Repubblica di Venezia. Nella tragedia simboleggia gli ideali di nobiltà, lealtà, bellezza, armonia e amore. Il "villain" Iago è il suo alfiere ed è un diverso, invidioso ed orgoglioso della propria diversità, che disdegna questo mondo abbietto e volgare in cui vige una totale assenza di ideologia. I temi principali che è possibile intravedere nella rappresentazione teatrale scritta da William Shakespeare intorno al 1604 vertono sul pregiudizio razziale, lo scontro tra oriente e occidente. Probabilmente si tratta di un'ispirazione che si genera da un fatto di cronaca nera che lo Shakespeare circonfonde di tutta la ricchezza verbale e la sottigliezza concettuale d'un secentista. Così scrive il regista nei suoi appunti di drammaturgia: "Otello è una tragedia in cui perdono tutti, i nobili e i malvagi. Tutti fanno le scelte sbagliate; perfino il perfido Iago viene travolto dai suoi stessi inganni e dalle sue trame scellerate. Il mondo non ritrova il suo equilibrio nemmeno dopo l'atto estremo di Otello e il sacrificio di sua moglie". E il "bacio di morte" finale non può che far coincidere le due pulsioni fondamentali, Eros e Thanatos, nella cui oscillazione si è mossa l'intera tragedia. Due grandi del passato così parlarono di Shakespeare dover aver assistito alla tragedia: il filosofo francese Voltaire lo definì "un selvaggio con scintille di genio che brillano in una notte orribile", mentre invece Verdi lo definì "un gran maestro del cuore umano". Nei panni di Otello, il moro di Venezia, c'è un Massimo Dapporto che ha strappato ampi consensi. La rappresentazione sarà al Teatro Morlacchi di Perugia da mercoledì 5 febbraio a domenica 9 febbraio.Per maggiori informazioni visitate il sito www.teatrostabile.umbria.it

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI