Anche l’oro blu celebra il suo primo festival

Giovedì, 10 Maggio 2012,
Tinte azzurre per il Cuore Verde d'Italia. L'acqua, ormai considerata il vero oro blu del XXI secolo, sarà la protagonista indiscussa della prima edizione dell'Umbria Water Festival. Si tratta di un'importante manifestazione di ampio respiro, nata con lo scopo di affrontare e valorizzare l'attuale tematica dell'acqua in un'ottica quanto più possibile trasversale e completa. Dal 17 al 20 maggio verranno, dunque, esperti del settore e addetti al mestiere per analizzare al meglio tutte le tematiche concernenti l'acqua e discutere sulle grandissime opportunità di questo elemento indispensabile e prezioso per la vita umana. L'Umbria, quindi, diventerà capitale mondiale dell'Acqua per valorizzare e promuovere questo elemento in ogni sua forma e in ogni suo utilizzo. E non è un caso che l'idea di questo festival nasca proprio in Umbria, una delle poche regioni italiane che non è lambita dal mare, ma in cui l'acqua è comunque protagonista in numerosi luoghi, dalle splendide cascate delle Marmore, al lago Trasimeno, dal fiume Tevere al lago di Piediluco. "L'Umbria è sempre stata una regione sensibile ai problemi ambientali, in particolare quelli riguardanti l'acqua – spiega Michela Miletto, vice coordinatrice del WWAP, il Programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle Risorse idriche mondiali –. La stessa scelta di collocare la sede del WWAP proprio a Perugia, nella prestigiosa Villa La Colombella, rappresenterà l'impegno e la volontà di questa regione a sviluppare nuovi strumenti e capacità per raggiungere una sempre più approfondita conoscenza dei processi, delle pratiche di gestione e della qualità delle risorse idriche globali". L'organizzazione multi-istituzionale del festival, che coinvolgerà tutto il territorio umbro e avrà risonanza anche a livello nazionale, sarà sicuramente un'azione importante, che andrà a migliorare e consolidare i rapporti di coordinamento tra differenti enti governativi e accademici. "E' fondamentale – continua la Miletto – che questa collaborazione non sia, però, finalizzata solo alla realizzazione di questo evento, ma sia la base per una strategia a lungo termine, che consideri la possibilità di lavorare insieme su altre iniziative riguardanti le risorse idriche". L'obbiettivo dell'Umbria Water Festival – insiste la vice coordinatrice Miletto – sarà infine "quello di aiutare le istituzioni locali a creare un'iniziativa, che diventi un appuntamento annuale per la regione, durante la quale si potrà discutere di acqua, coinvolgendo un grande pubblico. Un'iniziativa che possa avere una risonanza sempre più ampia, fino ad essere riconosciuta anche a livello internazionale".

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI