Il Medioevo ad Amelia

Giovedì, 27 Giugno 2013,
Voglia di vivere in un'altra epoca? Da sempre c'è la curiosità per quel periodo storico, ampiamente censurato dalla Chiesa, noto come Medioevo. La nostra terra umbra ne è stata un'eccellenza in campo statutario: fu una delle prime regioni d'Italia ad avere numerosi statuti che regolamentassero con estrema precisione il territorio circostante. Moltissimi centri abitati emanarono norme statutarie assai rinomate e prese ad esempio dai paesi e dalle regioni circostanti. Un esempio di questa eccellenza è senza dubbio lo statuto amerino (datato 1346), che regolava il territorio di Amelia (TR) e dintorni. Gli abitanti tuttora rendono omaggio alla legislazione medievale attraverso la rievocazione che avviene annualmente a fine luglio. Le cinque contrade di Amelia si sfidano in costumi medievali rappresentando cavalieri, balestrieri e numerose altre categorie che potrete apprezzare durante il corteo storico. Il tutto avrà inizio il 25 luglio prossimo attraverso il giuramento del podestà, un atto di rispetto e fedeltà che avviene la sera precedente all'inizio dei festeggiamenti. Oltre all'esibizione degli sbandieratori avviene la vera e propria sfida tra le contrade, che due per volta devono colpire un bersaglio cercando d'ottenere il maggior punteggio possibile. Il tutto è contornato dalle taverne, che servono i piatti tipici della zona per allietare spettatori e contendenti, a seguire avvengono anche numerosi spettacoli di vario genere. Uno degli eventi più particolari e noti che caratterizzano l'evento è il palio dei colombi: lo statuto vietava infatti il gioco più in voga in epoca medievale, ovvero il tiro al piccione. La giostra del 9 agosto punta infatti a liberare il maggior numero di colombi possibili dalle colombaie che li rinchiudono, attraverso ben 10 scontri che assegnano relativi punteggi. Calatevi in due settimane di inusuale Medioevo, un'occasione ghiotta e particolare per apprezzare la graziosa cittadina di Amelia che, dal 25 luglio al 10 agosto, offre ai visitatori sia la rievocazione degli statuti amerini che il palio dei colombi. Orsù, tutti in sella! Benedetta Coli

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI