Finalmente primavera: fiorita di Castelluccio di Norcia

Martedì, 18 Giugno 2013,
Con l'arrivo della tanto agognata stagione estiva, ritorna immancabilmente uno degli eventi più attesi dell'anno: la fiorita di Castelluccio. Un manto di colori talmente particolare da attirare ogni anno migliaia di turisti nel Nursino, tra il periodo di fine maggio e quello di metà luglio. L'attesa di quest'anno è stata causata dalle incessanti piogge che si sono abbattute sulla nostra terra fino a non meno di dieci giorni fa, ma l'effetto sorpresa è da togliere il fiato. Finalmente c'è odore di primavera nell'aria ed un vero amante del paesaggio umbro sa bene il perché: il risveglio della natura, a seguito del lungo letargo invernale, è pronto a dare sempre il meglio di sé in una nuova esplosione di profumi e colori. Il luogo dove poter apprezzare al meglio uno spettacolo naturale di tal genere è situato nei dintorni di Norcia, esattamente a Castelluccio. Un borgo situato su un colle al margine settentrionale del Pian Grande, a ben 1453 metri d'altezza, è il più elevato centro umbro (tant'è che la neve quest'anno vi è stata presente fino ad inizio giugno) ed uno dei più alti dell'intero Appennino. Caratteristica è la sua presenza all'interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, a circa 28 km da Norcia, nella spettacolare e suggestiva Valnerina. La peculiarità della fiorita è data dal fatto che avviene su tre piani differenti ed offre diverse tonalità di colori vivacissimi quali il rosso, il giallo ed il viola, e moltissime varietà floreali. I tre piani sono situati su livelli differenti: il più grande si trova a ben 1270 m.s.m. (metri sul livello del mare) ed ha 14 kmq di superficie, mentre gli altri due si estendono su piani inferiori e sono assai più piccoli, tanto da poter essere considerati semplici appendici valliformi del primo. Nella parte sud-occidentale del Pian Grande scorre il Fosso dei Mergani, le cui acque vengono assorbite dal più importante inghiottitoio del piano stesso: all'inizio della primavera, quando si sciolgono le nevi, questa parte di solito è inondata. E' probabilmente proprio questa ricchezza d'acqua a consentire una così vasta gamma di varietà floreali e colori. Da parte degli abitanti locali è stata organizzata anche una vera e propria festa, che avviene nella terza ed ultima domenica di giugno. Un evento davvero caratteristico che, oltre al suggestivo spettacolo offerto dalla natura, mette a disposizione l'ampia e squisita varietà ed eccellenza dei prodotti enogastronomici nursini. Decisamente da non perdere! Benedetta Coli

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI