Da dove allegramente viene la crisi finanziaria? E dove se ne va?

Sabato, 18 Maggio 2013,
"Pop Economy ovvero da dove allegramente viene la crisi finanziaria e dove se ne va" è questo il titolo della conferenza-spettacolo che racconta le cause della crisi passando dall'osservazione dei suoi effetti nella vita quotidiana. Un'esibizione in tour che si è presa a carico l'impegno civile di attuare un'educazione finanziaria destinata a risparmiatori e consumatori e mediata dal teatro. I temi trattati sono: il consumo critico, l'uso responsabile del denaro e la trasparenza; ma anche i consumi domestici: orti, cibi e pollai fatti in casa. La rivendicazione dell'autonomia domestica si sta diffondendo a macchia d'olio: non solo indipendenza nei generi alimentari, ma anche per le public relation con le "supper club" (cene tra sconosciuti in case private), "house concerts", vendite a domicilio, fino al "home schooling" (educazione dei figli in casa). L'evento avrà inizio a Terni giovedì 23 maggio presso il Centro Arti Opificio, alle 21. A Perugia arriverà il 24 maggio con inizio sempre alle 21, presso la sala Sant'Anna in Viale Roma. Solo a Perugia è previsto l'incontro con Andrea Banares, Presidente della Fondazione Culturale Responsabilità Etica, portavoce di "Sbilanciamoci", componente del Consiglio Direttivo della rete internazionale della società civile BankTrack, del Comitato Etico di Etica Sgr (società di gestione del risparmio del gruppo Banca Etica) e autore del libro "Finanza per indignati". Pop Economy fa parte di una operazione culturale progettata dal Teatro popolare Europeo di Torino insieme a Banca Etica; questo progetto ha lo scopo di sensibilizzare il pubblico attraverso la narrazione e l'interazione con il pubblico sui complessi temi dell'economia e della finanza. Buoni consigli per tutelarsi dai complessi sistemi economici che vengono troppo spesso mascherati ai piccoli consumatori.

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI