Comunicazioni in Umbria nel passato e nel presente con proiezione futura

Sabato, 09 Febbraio 2013,
LA VIA DELLA SPINA C'è una via molto antica e frequentata nel tempo che congiunge gli altopiani di Colfiorito a Spoleto. Già a partire dall'età del bronzo era diventata una delle più frequentate vie di comunicazione tra il bacino tirrenico e quello adriatico. La via della Spina era la più agevole per raggiungere l'Adriatico dalla Valle Umbra Sud (Spoleto e Foligno), tanto che alcuni storici identificano in essa il percorso che le truppe di Annibale fecero dopo la battaglia del Trasimeno (217 a.C.) per dirigersi verso il litorale adriatico. In tempi successivi la via fu un passaggio obbligato per gli eserciti che imperversarono lungo la penisola. Insomma una grande via alternativa di comunicazione che toccava paesi oggi di piccola entità ma molto importanti nei secoli. Li ricordiamo: dopo Colfiorito e Plestia, si incontra Cesi e Popola, quindi si percorre il tratto Verchiano-S.Lazzaro-le Terne-Piè di Cammoro-Orsano. Si imbocca la strada verso Spina Vecchia e Spina Nuova e quindi si ascende verso il passo d'Acera, per poi puntare su Spoleto, ove termina la via. Il percorso è punteggiato di bettole e ristorantini ove il gusto e l'ospitalità sono assicurati. 200mila Passeggeri all'Aeroporto di san francesco d'assisi Arrivata direttamente a Perugia il 28 dicembre 2012 con un volo della Ryanair proveniente da Londra, la signora Manchester è stata il passeggero numero 200mila che è atterrato all'Aeroporto di San Francesco d'Assisi. "Un piccolo traguardo – commenta Mario Fagotti, presidente della società che gestisce l'aeroporto di Perugia – che va considerato un punto di partenza per lanciare il 2013 verso mete più importanti". All'arrivo è stata effettuata una piccola celebrazione con la presenza dei vertici della Sase e della Camera di Commercio. Nel corso della cerimonia simbolica, la signora Manchester ha precisato che avrebbe passato il capodanno in compagnia del marito e dei suoi due figli, alloggiando in una struttura tra Tuoro e Cortona. L'Aeroporto San Francesco, nel corso del 2012, ha ottenuto numeri da record, con un incremento del traffico passeggeri del 13,08 per cento rispetto al 2011. In Italia, il capoluogo umbro è riuscito a fare meglio di altri aeroporti importanti come quelli di Ancona, Rimini, Forlì, Brescia, Parma e Bolzano. Soltanto lo scalo di Crotone è riuscito a posizionarsi su una migliore posizione in termini di movimento di passeggeri.

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI