A Carnevale l’Umbria si ispira a Rio de Janeiro

Sabato, 09 Febbraio 2013,
Il Carnevale non è solo la festa dei bambini. Ma è anche per gli adulti un'occasione per ritrovarsi e festeggiare insieme. Si tratta di un appuntamento annuale ludico, che si celebra nei paesi di tradizione cattolica. Il Carnevale è una delle feste più antiche della storia e del folclore in Italia e nel mondo e i festeggiamenti culminano nei giorni di Martedì Grasso, il martedì prima delle Ceneri. Quest'anno, il Carnevale inizia il 17 gennaio e termina il 24 febbraio. E in Umbria, cosa viene organizzato? Sfilate di carri allegorici con l'elemento distintivo e caratterizzante del mascheramento, come, ad esempio, a Foligno, loc. S. Eraclio, a Montecastrilli e ad Acquasparta. Inoltre, in molte piazze umbre vengono organizzate feste in maschera con musica e coriandoli a volontà. Durante il Carnevale, per la gioia di grandi e bambini, si preparano ricette gastronomiche secolari, dolci tipici, rigorosamente fritti, come la cicerchia, gli struffoli, oltre, ovviamente, a castagnole e frappe. Quello di Acquasparta è il Carbevale più bello della Regione umbra e uno dei più apprezzati, rinomati e conosciuti nel centro Italia. È un tradizionale appuntamento giocoso e fantasioso, realizzato per le vie e per le piazze del centro storico del borgo, dove la creatività, il desiderio di stare insieme e il piacere di divertirsi sono alla base di questa festa. La festività del carnevale è molto famosa e sentita ad Acquasparta per la sua storia, e i carri allegorici, insieme alle maschere, ne sono davvero il simbolo. Mostre, eventi, concerti e lanci di peluche e di gadget animano in maniera ludica le giornate e le serate di febbraio. Molto importanti, infine, sono le sfilate delle maschere e le parate dei carri allegorici che ricordano il carnevale brasiliano di Rio de Janeiro.

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI