L’Umbria conquista il Principato di Monaco

Lunedì, 10 Dicembre 2012,
L'Umbria, con a capo la Città di Perugia conquista il Principato di Monaco. E lo fa mettendo in mostra il meglio del suo artigianato: la ceramica di Deruta. In un contesto come quello monegasco, abituato a vedere le eccellenze sotto ogni profilo, l'Umbria è riuscita a stupire tutti, mettendo pedine importanti per lo sviluppo di rapporti istituzionali, ma anche commerciali. L'evento di promozione del territorio umbro, inserito nel quadro degli "Incontri con Città e Regioni Italiane" inaugurato per il 150esimo dell'Unità d'Italia, che si è tenuto alla fine di ottobre nello splendido scenario dell'Hotel Fairmont a Montecarlo, è stato realizzato dall'Ambasciatore d'Italia nel Principato di Monaco Antonio Morabito con il contributo di Carlo Timio, giornalista e consulente per gli Affari Internazionali. La visibilità per il territorio umbro è stata notevole, anche perché l'iniziativa rientrava nell'ambito del "Mese della Cultura e della Lingua Italiana", promossa dall'Ambasciata d'Italia a Montecarlo. Città d'arte, storia, monumenti e cultura. Si tratta di Perugia e delle sue bellezze. La presentazione è stata fatta dell'Assessore al Turismo e Sviluppo Economico del Comune di Perugia Giuseppe Lomurno, che ha illustrato, con il supporto di immagini, il capoluogo umbro, dando ampio rilievo alla candidatura di PerugiaAssisi Capitale Europea della Cultura del 2019, esaltandone le ricchezze artistiche, architettoniche e culturali. Molto interesse e attenzione da parte del Direttore del Dipartimento del Turismo di Montecarlo Guillame Rose, ha suscitato la presentazione della città umbra, le cui caratteristiche si adeguano in qualche misura a quelle di un piccolo stato come il Principato. Da sottolineare inoltre che, nel quadro della presentazione della città umbra è stato lanciato un progetto inedito "La Ceramica di Deruta per il territorio monegasco" presentato dall'imprenditore Luca Sambuco, che, insieme al suo designer Daniele Buschi, ha illustrato i prodotti realizzati esclusivamente per Montecarlo (oggetti e accessori con immagini del Principato), oltre alla vasta gamma di varie manifatture nelle forme e decorazioni, ispirata a modelli e disegni della storia della ceramica derutese. La particolarità dell'evento è stata l'interattività diretta con i partecipanti all'incontro (designer di interni, architetti, specialisti del settore arredo casa, imprenditori, esperti del settore marketing, del turismo e di fiere internazionali), che hanno contribuito ad individuare le modalità di approccio del mercato monegasco e strategie di inserimento dei prodotti umbri nel Principato. Le sacche di Anna Rita, per esempio, presentate a margine dell'evento, hanno riscosso un vasto successo con borse e braccialetti desiderati da tutte le partecipanti. È stato, infine, un momento di promozione dell'enogastronomia umbra, con la degustazione dell'ottimo prosecco umbro Brut Rosé dell'Azienda vitivinicola Scacciadiavoli di Montefalco, che ha dominato la scena, riuscendo a farsi apprezzare, in modo sorprendente, in un territorio, come quello francese, che di vini sa il fatto suo. Grande successo anche per la Rivista Riflesso, già conosciuta nel territorio monegasco dove viene puntualmente distribuita ogni due mesi, che è stata ampiamente apprezzata da tutti i presenti, i quali hanno avuto modo di osservare le bellezze artistiche, architettoniche, le eccellenze imprenditoriali e i numerosi eventi che contraddistinguono l'Umbria. Se il territorio umbro era in cerca di un posizionamento nel Principato di Monaco, sicuramente con questa iniziativa ha fatto centro.

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI