Assisi e il World Heritage Tourism Expo

Lunedì, 01 Ottobre 2012,
Assisi sarà la capitale della terza edizione del World Heritage Tourism Expo (Wte), un evento riservato ai siti e alle città Unesco che si terrà nella città umbra dal 21 al 23 settembre. La borsa internazionale ospiterà anche la prima edizione delle Giornate della Dieta mediterranea, l'evento nato per far conoscere il modello nutrizionale e culturale della dieta, che dal 2010 è stato inserito nella lista del patrimonio immateriale dell'Unesco, come esempio di eccellenza, di stile di vita, oltre che alimentare. Come sostiene il Prof. Giovanni Puglisi Presidente della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO: "Se si pensa alla Dieta mediterranea come motivo per innescare un business commerciale, l'approccio è quello sbagliato. La Dieta Mediterranea rappresenta invece uno stile di vita sano, che riguarda un'alimentazione semplice e genuina". Il Salone Wte sarà un punto di incontro tra il mondo della cultura e quello dell'economia, un appuntamento importante proprio per far conoscere ai tour operator internazionali i 47 siti Unesco italiani e soprattutto le tante mete turistiche meno note. Il Prof. Puglisi insiste nell'affermare che "il turismo culturale in Italia è una materia prima che non ha motivi di crisi. Anzi al contrario rappresenta un elemento di crescita. Occorre però concentrare l'attenzione sulle infrastrutture, sulla formazione e sulla qualità dei prodotti". Quest'anno la manifestazione si trasferirà dal centro storico di Assisi al Teatro Lyrick. Si tratta di uno spostamento dettato da motivi funzionali e logistici, che garantisce la disponibilità di maggiori spazi. L'anno scorso il Wte ha chiuso il bilancio con oltre 100 siti italiani e stranieri rappresentati, 150 tour operator provenienti da tutto il mondo, 40 incontri scientifici e divulgativi e oltre 15 mila ingressi di pubblico. Inoltre, il Wte potrà contare sulla presenza di Grecia, Marocco e Spagna, i paesi che insieme all'Italia hanno visto riconoscersi la Dieta mediterranea come patrimonio Unesco. Dunque, i prodotti e le risorse del modello nutrizionale e culturale radicato in questi paesi mediterranei si ritroveranno per far conoscere al grande pubblico, agli operatori di settore e alla stampa la realtà della dieta in tutti suoi aspetti.

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI