Rubens in mostra ad Amelia

Lunedì, 02 Gennaio 2017,
Pochi giorni ancora per ammirare l’opera inedita del pittore fiammingo Pieter Paul Rubens al Museo di Amelia. L' "Allegoria della Fede. La Sibilla Persica", a cura di Vittorio Sgarbi, rimane esposta fino a domenica 8 gennaio. Tantissimi i visitatori, oltre 2250, venuti ad ammirare il dipinto di Rubens al Museo Civico Archeologico e Pinacoteca di Amelia. Il successo della mostra è stato già siglato da grandi apprezzamenti di pubblico e critica, eventi collaterali, incontri, ospiti speciali, visite e didattiche con le scuole. L'esposizione, a cura di Vittorio Sgarbi, è promossa dal Comune di Amelia, nell’ambito delle iniziative di valorizzazione dei beni culturali della città e da Ameria Festival, l'annuale rassegna di musica, prosa e mostre d'arte, intitolata all'antico nome romano della città e coordinata da Riccardo Romagnoli. La tela crea un ideale percorso artistico lungo i luoghi caravaggeschi tra Roma e Fermo, con la città umbra centro dell’itinerario, che porta il visitatore a conoscere la grandezza di Caravaggio e le influenze esercitate su Rubens. L' "Allegoria della Fede. La Sibilla Persica", da trent'anni celata in una collezione lombarda, appare ora, imprevedibilmente, riconosciuta da Giovanni Testori. È un capolavoro della prima maturità di Rubens, appena rientrato da Roma ad Anversa tra il 1611 e il 1614. Di insolente forma plastica, il ritratto di dama assunta rappresenta l’Allegoria della Fede cristiana, come testimonia il libro aperto con il disegno dell’Immacolata Concezione sul quale la nobildonna punta l’indice. Nel monocolo la Vergine è colta nel suo ruolo di dominatrice del male. L’esposizione, che si inserisce nel quadro delle iniziative festivaliere, è patrocinata dal Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria e dalla Regione Umbria.

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI