Cantico ad Assisi, narrazione in musica

Mercoledì, 30 Settembre 2015,
Il Piccolo Teatro degli Instabili di Assisi sarà il palcoscenico di CANTICO: prodotto dal Teatro Stabile dell'Umbria, questa rappresentazione avrà come protagonista Giulia Zeetti, un'artista della compagnia di giovani. Lo spettacolo è tratto dal romanzo "Tutta la luce del mondo" di Aldo Nove. Nato da un'idea della Zeetti che ne cura anche la regia, lo spettacolo vede la collaborazione dell'Associazione Culturale Gli Instabili e il Patrocinio della Basilica Papale e Sacro Convento di S.Francesco in Assisi. Al suo fianco ci saranno i musicisti Francesca Breschi e Peppe Frana: la prima è cantante, compositrice e insegnante, il secondo è concertista, solista e insegnante oltre che studioso ed esecutore di musica medievale. A suggellare il tutto ci sarà l'impianto scenico creato dall'artista giapponese Ayumi Makita. "A partire dal romanzo di Aldo nove di cui abbiamo mantenuto la trama e conservato alcuni passi - spiega la Zeeti - si aggiungono dei frammenti dalle Fonti Francescane, in cui possiamo percepire la forte personalità di Francesco, e la sua visione di amore onnicomprensivo di tutte le cose. Questa storia la raccontiamo con la musica attraverso brani tratti dalla tradizione gregoriana e dai Laudari, in originale e rivisitati. Musica come universo mistico di suoni e canto come racconto, come voce che narra e che tocca il cuore e le orecchie di un bambino. Il bambino Piccardo, nipote di francesco che si mette alla ricerca di questo suo strano zio, santo e matto. Il Bambino dentro ognuno di noi che ascolta ancora le fiabe intorno al fuoco e crede ai miracoli". In questa storia ambientata nel medioevo, a detta di molti il periodo storico più cupo della storia dell'uomo, c'è una luce diversa che è quella della semplicità e dell'umiltà di San Francesco che avvolge il tutto. Egli rappresenta il più alto ideale umano che si è scontrato con l'ottusità del mondo senza timore alcuno.  Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere telefonicamente presso il Botteghino Telefonico Regionale del Teatro stabile dell'Umbria, tutti i giorni feriali, dal lunedì al sabato, dalle 16 alle 20, al n° 075/57542222.

ALTRI EVENTI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI

ALTRI EVENTI RIFLESSO

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI