Mostra “XXVI Compasso D’Oro – Mettere radici” all’Adi Design Museum

11.09.20 , Eventi , Carlo Timio

 

Adi Design Museum

Nel contesto dell’inaugurazione della mostra “XXVI Compasso d’Oro - Mettere radici” che si è tenuta a Milano presso il nuovo museo dell’Associazione per il Disegno Industriale (Adi) e che ha coinciso con l’assegnazione dei premi per il Compasso D’Oro 2020, sono state aperte le porte in anteprima dei nuovi spazi dove un tempo sorgeva un grande impianto di distribuzione elettrica.

Tale luogo rappresenta tutto il mondo della creatività italiana, racchiudendo al suo interno storie di ingegno e esempi di genialità umana e tecnologica. In questo nuovo edificio dedicato alle opere selezionate e premiate dal 1954 a oggi dal celebre premio Compasso d’Oro, gestito dalla stessa Adi, è presente anche la Rivista Riflesso Emergency, con lo speciale sulla Cultura delle Emergenze.

Dopo aver ottenuto l’importante riconoscimento Adi Index nel design della comunicazione nel sociale, la pubblicazione umbra ha partecipato alla finale del Premio più prestigioso e ambito nel settore del design per quanto riguarda la cultura del progetto. Lo speciale Emergency, realizzato in partnership con l’Accademia di Belle Arti di Perugia, il Corso in Design dell’Università di Perugia e il Sacro Convento di Assisi, è frutto di un lavoro di squadra in cui il mondo della comunicazione nelle emergenze si contamina con quello del design, dell’arte, dell’architettura e del sociale. Tale pubblicazione, mettendo a sistema formazione e informazione, ricerca e didattica, crea in Italia le basi per lo sviluppo di un progetto a medio-lungo termine sui temi del design della comunicazione e dell’emergenza e riaccende i riflettori sull’eccellenza umbra, che riesce a mettersi in risalto tra i big mondiali del design. Un’editoria e comunicazione umana e sostenibile che punta a diffondere una cultura del progetto, senza avere il profitto come unico obiettivo da raggiungere.

 

La mostra, che presenta tra i vari oggetti esposti alcuni prodotti di eccellenza nel design italiano di top brand quali Ferrai e Ducati per l’automotive, Riva e San Lorenzo nel comparto yacht, Flos per l’illuminazione, Boffi e B&B Italia per i mobili, Kartell e Alessi per l’oggettistica, è visitabile fino al 16 settembre 2020.

 

In attesa di vedere l’esposizione nella sua veste definitiva a dicembre, con l’intera collezione, questa mostra “intende evidenziare – sottolinea Luciano Galimberti, Presidente di ADI Associazione per il Disegno Industriale – la maturità del percorso intrapreso, ma soprattutto intende condividere una possibile rotta per il futuro. Mettere radici: un gesto semplice quanto difficile. Ci si confronta con la qualità della semina, con il terreno che la accoglierà, con la cura necessaria affinché si possano raccogliere frutti. Ci si confronta con le intemperie e su come proteggere il germoglio, ci si confronta con le aspettative, con i sogni e con i propri limiti”.

DESIGN ALTRI ARTICOLI

PRECEDENTI

PRECEDENTI

IN EVIDENZA

IN EVIDENZA

NUOVI

NUOVI